info@mcaconsulting.itinfo@mcaconsulting.it     +39 02 3361.0255+39 02 3361.0255     20155 Milano - Via F. Caracciolo, 8920155 Milano - Via F. Caracciolo, 89

Management Consultants Associated S.r.l.

Da oltre 30 anni al fianco delle aziende italiane.

Certificazione di qualità    |     Certificazione ambientale    |     Marcatura di prodotto CE    |     Certificazione di prodotto UNI

Certificazione di qualità

Con il 1° gennaio 1993, sono caduti gli ultimi ostacoli, quelli tecnici, alla libera circolazione dei prodotti e dei servizi nell’ambito del mercato unico europeo.

Lo strumento principale su cui si basa l’abbattimento delle suddette “barriere tecniche” è la certificazione, atto mediante il quale una terza parte indipendente dichiara che, con ragionevole attendibilità, un determinato prodotto-servizio è conforme ad una specifica norma o ad un altro documento normativo.

La M.C.A. Srl con i suoi tecnici esperti nella qualità, esegue opportune analisi aziendali atte a determinare lo stato dell’Azienda nel campo della qualità e quindi studia e propone le soluzioni da attuare per ottenere la certificazione indispensabile per la maggioranza dei mercati, nazionale incluso.

ISO 9001

La gestione per la qualità secondo la norma UNI EN Iso 9001/2000 assicura ai clienti che l’ azienda pianifica, esegue, controlla e migliora tutte le attività aziendali relative a:

  • il processo di direzione;
  • la gestione dei documenti e dei dati;
  • la gestione delle registrazioni;
  • la gestione delle risorse umane;
  • la gestione dei mezzi di produzione;
  • il processo di marketing;
  • il processo di progettazione e sviluppo;
  • il processo di approvvigionamento;
  • i processi di distribuzione, produzione ed erogazione del servizio;
  • i dispositivi per monitoraggi e misurazioni;
  • la soddisfazione dei clienti;
  • le verifiche ispettive interne;
  • la registrazione ed il trattamento delle non conformità;
  • il processo di progettazione di prodotto e/o servizio;
  • il processo di miglioramento continuo tramite azioni correttive e preventive.

La certificazione.

Quando il Sistema di gestione per la qualità sia stato avviato da almeno tre mesi è possibile certificarlo scegliendo una società (diversa da quella di consulenza) che si farà garante verso i clienti del rispetto delle regole.

La società di certificazione controlla che:

  • le regole aziendali siano compatibili con i requisiti della norma UNI EN ISO 9001/2000;
  • l’azienda rispetti sistematicamente le regole che si è data (e quindi è affidabile).

Quando entrambe le verifiche sono positive, il certificatore emette un certificato che dura tre anni ma ogni anno torna ad accertare che l’ azienda continui a rispettare le regole.

Molte società di certificazione sono controllate dal SINCERT, un ente di accreditamento con sede a Milano, che non consente ad una stessa società di fare contemporaneamente consulenza e certificazione.

Ai consulenti compete di preparare i documenti di riferimento del Sistema Qualità (Manuale, Procedure, Istruzioni e Moduli) e di addestrare il personale del cliente.

Ai certificatori compete di verificare che i documenti siano congrui con la norma e sistematicamente applicati da tutti gli operatori aziendali.

M.C.A Srl è una società di consulenza che dispone di partners accreditati Progettisti di Sistemi Qualità e normalmente porta alla certificazione in un tempo compreso tra i sei e gli otto mesi.

Certificazione ambientale

ISO 14001

La gestione ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001/1996 assicura ai “portatori di interessi ambientali” (clienti, azionisti, dipendenti, fornitori e comunità) che il sito produttivo aziendale tiene sotto controllo e migliora costantemente l’impatto che produce sull’ambiente circostante.

Per assicurare tutto ciò, l’ azienda deve valutare la propria situazione iniziale rispetto dell’ambiente (aria, acqua e terreno a diverse distanze dal sito industriale) e deve poi definire regole per:

  • informarsi su leggi ambientali vecchie e nuove, nazionali e ragionali;
  • comunicare ai “portatori di interessi” le politiche ambientali ed il miglioramento;
  • gestire i documenti aziendali rilevanti, riferiti all’ ambiente;
  • valutare e ridurre l’impatto generato da ogni singola commessa;
  • pianificare le attività per far fronte a possibili emergenze ambientali;
  • eseguire periodicamente misurazioni per valutare la situazione dell’ ambiente;
  • registrare e trattare le non conformità ambientali e rimuoverne le cause;
  • condurre audit ambientali tesi a dimostrare l’ efficace funzionamento del sistema.

La certificazione.

Quando il Sistema di gestione per la qualità sia stato avviato e sia stata valutata la situazione di partenza è possibile certificare il Sistema per garantire ai “portatori di interessi” rispetto delle regole ed il miglioramento nel tempo delle condizioni ambientali.

La società di certificazione controlla che:

  • le regole aziendali e gli obiettivi del sistema siano compatibili con i requisiti della norma UNI EN ISO 14001/1996 ;
  • l’ azienda rispetti sistematicamente le regole date e progressivamente migliori la situazione ambientale delle attività aziendali.

Quando entrambe le verifiche sono positive, il certificatore emette un certificato che dura tre anni ma ogni anno torna ad appurare che l’ azienda continui il percorso virtuoso.

Molte società di certificazione sono accreditate SINCERT, sia per la certificazione della qualità che per quella ambientale.

Esiste anche un “Regolamento EMAS” che fissa ulteriori obblighi per una certificazione ambientale più spinta.

M.C.A. Srl è una società di consulenza che dispone di partners accreditati Progettisti di Sistemi Ambientali ma non esegue analisi di tipo ambientale.

Marcatura di prodotto CE

La marcatura CE è un'attestazione obbligatoria di conformità ad alcune leggi europee chiamate Direttive.
Queste direttive hanno fissato determinati requisiti di sicurezza che devono essere rispettati da alcuni prodotti considerati pericolosi per l'utente finale.
Il marchio CE viene apposto direttamente sul prodotto da parte del suo fabbricante o da chi lo immette sul mercato europeo.
Le Direttive fissano i requisiti essenziali di salute, sicurezza, igiene e protezione dell'ambiente.

Direttive che prevedono la marcatura CE

  • Materiale elettrico a bassa tensione Direttiva 73/23 - BT
  • Recipienti semplici a pressione Direttiva 87/404
  • Giocattoli Direttiva 88/378
  • Prodotti da costruzione Direttiva 89/106 - CPD
  • Apparecchi che possono creare perturbazioni elettromagnetiche Direttiva 89/336 - EMC
  • Macchine, macchine mobili, apparecchi di sollevamento Direttiva 98/37
  • Dispositivi di protezione individuale Direttiva 89/686
  • Strumenti per pesare a funzionamento non automatico Direttiva 90/384
  • Dispositivi medici impiantabili attivi Direttiva 90/385
  • Apparecchi a gas Direttiva 90/396
  • Apparecchiature terminali di telecomunicazione e apparecchiature delle stazioni terrestri di comunicazion via satellite Direttiva 98/13
  • Nuove caldaie ad acqua calda alimentate con combustibili liquidi o gassosi Direttiva 92/42
  • Esplosivi per uso civile Direttiva 93/15
  • Dispositivi medici Direttiva 93/42
  • Imbarcazioni da diporto Direttiva 94/25
  • Apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva Direttiva 94/9 - ATEX
  • Ascensori Direttiva 95/16
  • Apparecchi di refrigerazione per uso domestico Direttiva 96/57
  • Attrezzature a pressione Direttiva 97/23 - PED
  • Dispositivi medico diagnostici in vitro Direttiva 98/79
  • Impianti di trasporto pubblico a fune Direttiva 2000/9
  • Apparecchiature radio e apparecchiature terminali di telecomunicazione e il reciproco riconoscimento della loro conformità Direttiva 1999/5

La risoluzione europea denominata "Nuovo approccio" risale al 7 Maggio 1985.
Con essa sono state create proficue connessioni fra la legislazione europea e le normative tecniche redatte dagli organismi di normazione europei (CEN e CENELEC).

In base al "Nuovo approccio", le Direttive Comunitarie stabiliscono i requisiti essenziali di sicurezza dei prodotti; mentre le soluzioni tecniche tramite le quali detti requisiti sono perseguibili vengono dettate dalle Norme EN.

La normativa relativa alla garanzia dei prodotti in ordine al rispetto dei requisiti essenziali di sicurezza è un'occasione per riflettere sul loro futuro sviluppo.

Certificazione di Prodotto UNI

Il Marchio di conformità UNI per i prodotti è un Marchio registrato di proprietà dell'UNI che attesta quindi la
conformità dei prodotti a cui si applica alle prescrizioni stabilite dalle Norme UNI.

Esso è basato sulle prove di tipo, sull'accettazione del sistema di controllo qualità del produttore e sulla sorveglianza della produzione attuata sia attraverso prove di controllo su esemplari prelevati in fabbrica e/o sul mercato sia attraverso la periodica verifica del sistema di controllo qualità del produttore.

Una garanzia per il consumatore e il mercato

La certificazione di prodotto non solo è una garanzia per il consumatore ma è un importante elemento nella responsabilità civile per danno provocato da prodotto difettoso: la probabilità che un prodotto sia difettoso è sicuramente ridotta.

Da qualche tempo però si sta diffondendo un fenomeno pericoloso che potrebbe arrecare danni significativi alla sicurezza e al mercato se non venisse in qualche modo ostacolato: la falsificazione dei prodotti, anche nel nome e nei marchi delle aziende.
La certificazione di prodotto potrebbe evitare il rischio della falsificazione: un prodotto certificato avrebbe un autorevole difensore nell'ente di certifcazione che, attraverso controlli sul mercato, potrebbe individuare eventuali non conformità.
In ogni caso un prodotto certificato sarebbe un deterrente importante alla falsificazione dei prodotti.
Anche le aziende hanno un forte interesse in questo senso: l'immissione sul mercato di un prodotto scadente con il suo nome falsificato porterebbe a un danno di immagine.
La certificazione di prodotto è una procedura con cui una terza parte dà assicurazione scritta che un prodotto è conforme a requisiti specificati e viene esplicitata attraverso la licenza d'uso di un apposito Marchio di Conformità.

Principali Marchi di conformità UNI per i prodotti

Marchio UNI - IMQ

  • Dispositivi di sicurezza per ascensori
  • Tubi composti flessibili per impianti idrici e termici
  • Banchi refrigeranti
  • Utensili
  • Apparecchi medicali
  • Termocaminetti a legna con fluido a circolazione forzata

Marchio UNI - ICMQ

  • Masselli di calcestruzzo per pavimentazioni

Marchio UNI - CSICERT

  • Chiusure per contenitori
  • Contenitori per rifiuti
  • Elmetti da lavoro
  • Guanti di protezione contro gli agenti chimici ed i microorganismi
    Imballaggi flessibili per alimenti
  • Materassi
  • Materiale isolante
  • Porte ed altri elemneti di chiusura
  • Regolatori di getto
  • Rubinetteria sanitaria
  • Serramenti esterni metallici
  • Vetrate isolanti
  • Vetri stratificati di sicurezza
  • Vetri trattati termicamente temprati induriti

Marchio UNI - CERTIQUALITY

  • Piastrelle di ceramica

Marchio UNI - ICIM

  • Disconnettori a tre vie
  • Ruote industriali

Marchio UNI - IIP

  • Materiali amminici da stampaggio
  • Materiali fenolici da stampaggio
  • Materiali termoplastici di polietilene (PE)
  • Tubi, profilati, raccordi e flange di PVC rigido
  • Tubi e raccordi di PE
  • Lastre in polistirene espanso per isolamento termico
  • Settore imballaggio
  • Sacchi di polietilene per la raccolta dei RSU